Il Pomario

pomario

Il Pomario è il luogo destinato a conservare, “in vivo”, antiche piante da frutto, che mantengono un loro fascino, non solo per i richiami nostalgici che rimandano alla memoria dei frutti del passato, ma per il loro significato genetico, merceologico, ecologico di riserva di biodiversità. I frutti si prestano a un confronto con quelli di oggi, ma costituiscono anche una fonte di geni a cui attingere per recuperare caratteri oggi scomparsi e antiche virtù (es. resistenza a patogeni, rusticità e adattabilità ambientale, serbevolezza dei frutti e tenuta di maturazione dopo la raccolta, ecc.).

 

Le varietà di mele, di pere e drupacee qui riunite erano diffuse nei mercati di Bologna un secolo fa e in gran parte del ‘900. Erano frutti allora appaganti, disponibili quasi solo nella stagione di maturazione, possedevano sapori e profumi che le catene distributive e commerciali di oggi non sempre riescono ad offrire. Di qui il tentativo di recupero e quindi di rimessa in coltura dei frutti giunti fino a noi, per ricavarne prodotti di nicchia, strettamente legati al territorio.

 

Il Pomario è suddiviso in due comparti e contiene, per le Pomacee, 42 varietà di mele e 33 di pere e, per le Drupacee, 34 tra pesche, bianche e gialle, pesche noci e pesche piatte, 20 ciliegie, 13 susine e 5 albicocche, per un totale di circa 150 varietà.

 

 
Le varietà

PERE

agostana, angelica, broccolina, butirra precoce morettini, cocomerina tardiva, coscia, covata, curato decana d'inverno, dell'auzzana, giugnola, madernassa, martin sec, mirandino rosso, mora, mora di faenza, moscatellina, moscatellona, pera lauro, pera ruggine, pera rugginosa, precoce di altedo, rampina, san giovanni, san lazzaro precoce, santa maria, scipiona, spadoncina, spina carpi, truvéla, volpina, volpona, zuccherina.

 

MELE

abbandanza, abbondanza rossa, belfiore giallo, campanino, carla, cavicchio, commercio, decio, della carraia, dominici,durello di ferrara, durello di forlì, fior d'acacia, fogliona, francesca, gambafina, gelata, imperatore, lavina, limoncella, melo ferro, musona, panaia, paradisa, poppina, renetta grigia, rosa d'oliveto, rosa emiliana, rosa mantovana, rosa romana, rosmarina bianca, rubra precoce, ruggine, runseé, scodellino, tellina, travaglino, verdone, violetta, zambona, zitella, zuccherina.

 

SUSINE

agostana, amola, bianca di milano, fiaschetta, giant, prugna di lentigione, regina claudia de bavay, regina cluadia de moissac, regina claudia ou dorée, regina claudia verde, settembrina, sorriso di primavera, susino 2.

 

ALBICOCCHE

bella d'imola, precoce d'imola, reale d'imola, sant'andrea, tondina di tossignano.

 

PESCHE A POLPA BIANCA

bella di cesena, bianca di s. tomè, buco incavato 2, capucci 18, cinzia, forlì 1, impero iris rosso, k2, michelini, paola cavicchi precoce, pieri 81, regina bianca, regina d'ottobre, rosa dardi, rosa del west, rossa di trenti, san giorgio, san varano1, san varano 2, san varano 3, sbergiu precoce, tabacchiera, toschina, vespignani 2.

 

PESCHE A POLPA GIALLA

sbergiu tardiva, angelo marzocchella, bella contadina, cormonese, gialla piangipane, gialla tardiva, percoca di romagna, pesca carota.

 

CILIEGIE

ciliegia del fiore, ciliegia ultima, corniola, durella di cesena, duroncino di cesena, durone del cortile, durone della marca, durone dell'anella, durone dell'anella tardivo, durone di cesena, durone nero I di vignola, gambolungo, gemella, mora di vignola, moretta, moretta di cesena, morona.