Da Museo a Museo pedalando lungo il Navile

Sei giornate in bicicletta alla scoperta di canali e musei lungo la Ciclovia del Navile

Immagine del Museo
 
 

Per secoli il Canale Navile è stato la più importante via di comunicazione e di commercio della città. Lungo 36 km, collegava Bologna a Malalbergo e da lì, lungo le Valli, il Po e altri canali si raggiungeva in appena 40 ore Venezia, capitale dei commerci internazionali.

Oggi lungo le sponde di questa via d'acqua, diventato un parco naturale ai margini della città, si sviluppa la Ciclovia del Navile, un percorso ciclo-pedonale che permette di trascorrere giornate all'aria aperta, incontrando bellezze naturalistiche, storiche e gioielli dell'archeologia industriale.

L'itinerario “Da Museo a Museo pedalando lungo il Navile” – realizzato dai Musei del Patrimonio Industriale e della Civiltà Contadina e dalla cooperativa sociale Anima – intende valorizzare la Ciclovia con degli appuntamenti domenicali rivolti alle famiglie, per conoscere e approfondire storie, curiosità e vicende intorno al Navile.

Il programma

Domenica 6 giugno: “Il grano e i suoi mulini”
Giornata dedicata al rapporto plurisecolare tra la campagna, fornitrice di frumento, e la città dove avveniva la trasformazione dei grani in farina: il Navile era spesso il luogo di scambio tra le due produzioni

Ore 9:30 Museo del Patrimonio Industriale

Visita guidata dedicata alla storia e alla tecnologia dei mulini da grano, macchine che a Bologna,  concentrate lungo il canale delle Moline, macinavano, nel XVIII secolo, per il fabbisogno cittadino circa 15.000 tonnellate di frumento all'anno
Ore 10:30 pedalata con accompagnatore sulla Ciclovia del Navile sino al Museo della Civiltà Contadina con possibilità di noleggiare bici da adulto o bambino con il servizio “AnimaBike”
Ore 13:00 pranzo libero o presso la Locanda Smeraldi nel suggestivo parco all'inglese della villa

Ore 14:30 Visita guidata alle sezioni del museo dedicate al frumento e alla cucina contadina, per scoprire la più importante delle colture, praticate nei poderi mezzadrili, della pianura bolognese. Il grano ogni anno occupava quasi la metà del seminativo e garantiva i consumi familiari di pane e pasta
Ore 15.45 ritorno verso Bologna (in bici e in autonomia)
Ore 16.30 eventuale partenza Navetta Anima (facoltativo, costo 5 euro)
Ore 17.30 consegna delle biciclette noleggiate agli operatori di “Anima” presso il Museo del Patrimonio Industriale

Domenica 13 giugno “Gli antichi mestieri del canale”
Giornata dedicata ai mestieri tipici del Navile dove fino alla metà del Novecento avremmo potuto incontrare tecnici e operai impegnati nel buon funzionamento del canale e “artigiani di campagna” legati alla vita e ai lavori agricoli

Ore 9:30 Museo del Patrimonio Industriale
Visita guidata alla scoperta degli antichi mestieri legati alla vita sul canale: i “barcaroli” e il commercio, i “sostegnaroli” e la navigazione e gli altri mestieri legati alle numerose produzioni industriali e agricole del passato
Ore 10:30 pedalata con accompagnatore sulla Ciclovia del Navile sino al Museo della Civiltà Contadina con possibilità di noleggiare bici da adulto o bambino con il servizio “AnimaBike”
Ore 13:00 pranzo libero o presso la Locanda Smeraldi nel suggestivo parco all'inglese della villa
Ore 14:30 Visita guidata alla sezione del museo “Gli artigiani di campagna”, alla scoperta dei mestieri artigiani, strettamente connessi con il lavoro e la vita delle famiglie contadine, che caratterizzavano la pianura bolognese lungo il corso del Canale Navile
Ore 15.45 ritorno verso Bologna (in bici e in autonomia)
Ore 16.30 eventuale partenza Navetta Anima (facoltativo, costo 5 euro)
Ore 17.30 consegna delle biciclette noleggiate agli operatori di “Anima” presso il Museo del Patrimonio Industriale

Domenica 27 giugno “I telai da seta e da canapa”
Una giornata dedicata al funzionamento dei telai da velo di seta, prodotto d’eccellenza esportato anticamente in tutta Europa, e del telaio da canapa impiegato nelle campagne per le esigenze della famiglia contadina

Ore 9:30 Museo del Patrimonio Industriale

Visita guidata e dimostrazione pratica, a cura di Nicoletta Di Gaetano, del funzionamento di un modello di telaio del XVIII secolo, strumento necessario nella fase finale di tessitura del velo di seta, prodotto d'eccellenza del setificio bolognese
Ore 10:30 pedalata con accompagnatore sulla Ciclovia del Navile sino al Museo della Civiltà Contadina con possibilità di noleggiare bici da adulto o bambino con il servizio “AnimaBike”
Ore 13:00 pranzo libero o presso la Locanda Smeraldi nel suggestivo parco all'inglese della villa
Ore 14:30 Visita guidata e dimostrazione pratica, a cura di Nicoletta Di Gaetano, su tradizionale telaio domestico. Il telaio, che ogni famiglia di mezzadri possedeva (verso la fine del XIX secolo si contavano in provincia di Bologna circa 12.000 telai), restava montato tutto l’inverno per produrre biancheria personale, per la casa e vestiti da lavoro.
Ore 15.45 ritorno verso Bologna (in bici e in autonomia)
Ore 16.30 eventuale partenza Navetta Anima (facoltativo, costo 5 euro)
Ore 17.30 consegna delle biciclette noleggiate agli operatori di “Anima” presso il Museo del Patrimonio Industriale

Domenica 4 luglio “I sapori tra città e campagna”
Una giornata alla scoperta delle tradizioni alimentari tra Bologna e contado: dalle antiche produzioni di lusso cittadine, passando per i cibi semplici di derivazione contadina sino alle moderne tecnologie di confezionamento degli alimenti

Ore 9:30 Museo del Patrimonio Industriale
Visita guidata per conoscere le tante vicende legate al cibo e ai sapori tipici tra campagna e città: dalla mortadella al riso sino alle macchine per confezionare i cibi e preservarne gusto, fragranza e qualità
Ore 10:30 pedalata guidata sulla Ciclovia del Navile sino al Museo della Civiltà Contadina con possibilità di noleggiare bici da adulto o bambino con il servizio “AnimaBike”
Ore 13:00 pranzo libero o presso la Locanda Smeraldi nel suggestivo parco all'inglese della villa
Ore 14:30 Visita guidata alla grande cucina contadina, con l’ampio focolare, l’angolo degli stecchi di canapa e il forno, per scoprire i sapori semplici e genuini del mondo contadino. Dalla trasformazione del grano all’immancabile polenta, dal caffè d’orzo fino “all’investitura del maiale”, quando si preparava la riserva di carne, che doveva bastare per tutto l’anno.
Ore 15.45 ritorno verso Bologna (in bici e in autonomia)
Ore 16.30 eventuale partenza Navetta Anima (facoltativo, costo 5 euro)
Ore 17.30 consegna delle biciclette noleggiate agli operatori di “Anima” presso il Museo del Patrimonio Industriale

Domenica 5 settembre “Il canale verso Venezia”
Una giornata per conoscere il Canale Navile per molti secoli la via privilegiata per il commercio e la navigazione di merci e passeggeri da Bologna a Venezia

Ore 9:30 Museo del Patrimonio Industriale
Visita guidata per ricostruire l'antico sistema idraulico artificiale cittadino e in particolare l'importanza del canale Navile come via d’acqua per il commercio con Venezia e i mercati internazionali
Ore 10:30 pedalata guidata sulla Ciclovia del Navile sino al Museo della Civiltà Contadina con possibilità di noleggiare bici da adulto o bambino con il servizio “AnimaBike”
Ore 13:00 pranzo libero o presso la Locanda Smeraldi nel suggestivo parco all'inglese della villa
Ore 14:30 Visita guidata dedicata alla canapa e al riso, le due colture che maggiormente hanno “navigato” dal contado verso Bologna e Venezia. Il Navile, via di comunicazione per il trasporto di passeggeri e merci, permetteva il collegamento con rendimenti superiori al trasporto via terra e, fino agli anni Trenta del Novecento, consentiva di raggiungere Bentivoglio con insolite gite in barca, protagoniste delle foto di archivio del museo.
Ore 15.45 ritorno verso Bologna (in bici e in autonomia)
Ore 16.30 eventuale partenza Navetta Anima (facoltativo, costo 5 euro)
Ore 17.30 consegna delle biciclette noleggiate agli operatori di “Anima” presso il Museo del Patrimonio Industriale

Domenica 19 settembre “La seta e la canapa”
Una giornata per scoprire la storia, la produzione e le caratteristiche dei tessuti legati alla lavorazione della seta e della canapa a Bologna

Ore 9:30 Museo del Patrimonio Industriale
Visita guidata dedicata all'antica industria serica cittadina e in particolare al mulino da seta, la cui all'altissima tecnologia ha consentito ai veli e ai filati di seta bolognesi di imporsi sui mercati internazionali tra XV e XVIII secolo
Ore 10:30 pedalata guidata sulla Ciclovia del Navile sino al Museo della Civiltà Contadina con possibilità di noleggiare bici da adulto o bambino con il servizio “AnimaBike”
Ore 13:00 pranzo libero o presso la Locanda Smeraldi nel suggestivo parco all'inglese della villa
Ore 14:30 Visita guidata alla sezione dedicata alla canapa, una delle più importanti d’Italia, che ripercorre il ciclo produttivo di questa fibra versatile. Per quasi cinque secoli la pianura di Bologna ha rappresentato uno dei principali centri della canapicoltura italiana, vero cardine del sistema agrario bolognese.
Ore 15.45 ritorno verso Bologna (in bici e in autonomia
Ore 16.30 eventuale partenza Navetta Anima (facoltativo, costo 5 euro)
Ore 17.30 consegna delle biciclette noleggiate agli operatori di “Anima” presso il Museo del Patrimonio Industriale

L'intero itinerario è percorribile anche con bici proprie, handbike, cargobike ecc. ed entrambi i musei sono accessibili a persone con disabilità o difficoltà motorie.
Tuttavia, il primo tratto del percorso, sino a Corticella, è sinuoso e stretto: si raccomanda ai partecipanti la massima prudenza e attenzione. Eventuali minori potranno partecipare solo se con più di 12 anni.
A tutti i partecipanti sarà data la possibilità di scaricare l'app/mappa del percorso, con approfondimenti e curiosità, per ripetere l'esperienza in autonomia e replicare l'attività sportiva con maggiore consapevolezza.
Per il percorso in bici si raccomanda: abbigliamento sportivo, scarpe comode, borraccia, crema protettiva, cappellino e un prodotto repellente per insetti.
All'interno dei musei la salvaguardia della salute sarà garantita dalla misurazione della temperatura in ingresso, dall'uso obbligatorio della mascherina chirurgica, dall’igienizzazione delle mani e dal mantenimento della distanza minima di un metro dagli altri partecipanti.

Costi:
Ingresso Museo del Patrimonio Industriale (ridotto a 3 euro, gratuito con card cultura)
Ingresso Museo della Civiltà Contadina (ridotto a 2 euro, gratuito con card cultura)
Il noleggio delle biciclette è a cura della cooperativa Anima ed è gratuito grazie al contributo del Comune di Bologna, nell'ambito di Bologna Estate.
Il costo della navetta per il ritorno (facoltativo) è di 5 euro a partecipante
Prenotazione obbligatoria da effettuarsi entro le ore 13 del venerdì precedente all'attività
per informazioni e prenotazioni: segreteria.museo@cittametropolitana.bo.it o 051.891050

Non sarà possibile partecipare al tour senza prenotazione.
In caso di rinuncia si chiede di annullare prontamente la prenotazione, per consentire la partecipazione alle persone in lista d’attesa.
In caso di maltempo l'attività verrà annullata e i partecipanti tempestivamente avvisati.

Documenti scaricabili
 
 
 
 
Data ultimo aggiornamento: 06-07-2021