NEWS - Sui passi di Roberto Roversi, domenica 20 maggio alle 19.30

Una passeggiata nel parco di Villa Smeraldi con letture di testi roversiani

Immagine della locandina
 
 

Villa Smeraldi, sede del Museo della Civiltà Contadina, negli anni Trenta del Novecento era di proprietà dello zio di Roberto Roversi, Rigoberto Smeraldi; la sua vedova lasciò poi la villa in eredità alla madre di Roversi, Clementina, che nel 1973 la vendette all'amministrazione Provinciale per farne un museo. A questo luogo Roversi rimase sempre molto legato (in casa tenne sempre una fotografia a grande formato della villa e del parco), e ci passò tutte le estati della sua giovinezza. In questa villa, su un tavolino ora di proprietà di famiglia, scrisse, ancora liceale, le sue prime raccolte di versi.

Domenica 20 maggio alle 19.30 "Sui passi di Roberto Roversi" - all'interno dell'iniziativa "Dove abitano le parole" - vuole essere una passeggiata nel parco di Villa Smeraldi con cinque tappe nelle quali verranno letti, da diversi attori, una selezione di testi roversiani (inizialmente legati al luogo, per arrivare poi fino alle sue ultime composizioni). Molti sono infatti i testi direttamente riferiti alla villa - Peter Fellow, Sora un arazzo, ecc. ecc. -; il percorso, guidato da Antonio Bagnoli - nipote del poeta - evidenzierà i passi più importanti della vita del poeta.

Per informazioni
Istituzione Villa Smeraldi-Museo della Civiltà Contadina
via Sammarina 35 - 40010 Bentivoglio (BO)
tel. 051891050

 
 
 
 
Data ultimo aggiornamento: 11-05-2018